• Home
  • /Posts Tagged ' BDSM '

Archives

100 Domande di una aspirante a Sottomessa

100 Domande di una aspirante a Sottomessa

Ho trovato questo documento su internet, scritto da un Master Argentino di nome EL FARO e mi è sembrato cosi pieno di informazione da riconoscermi in quasi tutto il contenuto.

Come dice il titolo sono 100 Domande seguite dalle 100 risposte. Pian piano cercherò di tradurre il tutto e per ora pubblico l’introduzione e la prima domanda.

I sentimenti che accompagnano la sottomissione erotica nelle sub alle prime armi sono cosi intensi, che è frequente sentir dire alla maggioranza di loro che il BDSM ha rappresentato per loro il vivere una seconda adolescenza amorosa.

Ma proprio a causa della sua intensità, questi sentimenti non sono immuni da rischi (soprattutto emozionali), che porta la sottomessa a farsi molte domande. Qui troverete la risposta alla maggior parte delle domande che solitamente una di esse si fa prima di aprirsi a questo affascinante mondo.

Coloro che si affacciano per la prima volta al BDSM troveranno parole che sembreranno nuove o prive di senso per loro. Per una migliore informazione, è consigliabile consultare la rete quando non si riesce a comprendereil significato di una parola.

SONO MALATA? SONO UNA SUB?

1. A volte penso che sono malata perché mi piace sottomettermi ad un’altra persona volontariamente e anche essere frustata o umiliata. Lei pensa che lo sia?

Il desiderio di sottomissione, umiliazione o sculacciate erotiche, in sé non è una malattia e nemmeno un sintomo di essa. Si tratta di una scelta sessuale, soggetta soltanto a una condizione: che per realizzarla praticamente ci si comporti in modo sano e sensato. Per eseguire in sicurezza queste pratiche sono stati create delle regole, che trovano posto nel BDSM.

Queste regole di BDSM individuano un sistema strutturato e sicuro per l’esercizio di Dominazione/sottomissione, del sadomasochismo e delle discipline correlate. Con il rispetto di queste regole di BDSM si prevengono sia danni fisici che psicologici a chi lo pratica.

Il BDSM attraverso l’osservanza di queste regole e procedure costituisce il mezzo che consente la soddisfazione della necessità che in un grado maggiore o minore sono presenti in tutto il genere umano. La soddisfazione di queste necessità, produce effetti psicologici maggiormente positivi che il sopprimerle, nasconderle o ignorarle.

La pratica del BDSM sano non solo NON è una malattia, anzi libera ed è in grado di soddisfare alcune esigenze evidenti e profonde, di solito sono represse e socialmente nascoste. Si ha quindi un contributo ad un maggiore equilibrio emotivo della persona che lo pratica purché venga praticato in modo corretto, con le dovute garanzie. A questo le regole sono volte.

Il BDSM prevede inoltre uno spazio ludico, perché prima di tutto è un gioco. Un gioco in cui ogni partecipante assume un ruolo. Questo ruolo termina quando i partecipanti decidono di terminare il gioco.

Anche se sembra in contraddizione con i principi della società “benpensante”, la pratica del BDSM richiede persone equilibrate, oneste e, soprattutto, rispettose dei propri compagni di gioco.

2. Penso che mi piace la sottomissione erotica, ma non sono sicura. Come posso sapere se sono veramente sub?.

Si potrebbe dire che una donna si “sente” sub, se percepisce, sente, esperimenta, sentimenti e bisogni sottomessi dentro di se. La prima cosa che è spesso percepita, sono fantasie di sottomissione. Solitamente si parte da lì. Leggere le storie BDSM può essere uno strumento utile per esplorare le proprie fantasie, purché non si dimentichi che sono proprio questo: fantasie.

Jay Wiseman nel suo libro “BDSM”, Pagina 467, propone un criterio, anche se semplice è molto efficace: “esamina a cosa è che stai fantasticando poco prima dell’orgasmo quando ti masturbi.”

3. Quali sono le condizioni necessarie per diventare sub?.

Ti devi sentire sub: ciò che definisce veramente la sottomissione e la prima cosa che devi chiederti di avere, è quello che è stato definito l ‘”essenza sub”, in poche parole è il profondo desiderio di trovare la propria felicità attraverso la felicità del Dominante. Cioè, può apparire paradossale, ma più accetti di rinunciare al tuo piacere per donarti completamente al Padrone, maggiormente questo ti darà gioia e soddisfazione.

Voler diventare sub: sentimenti di sottomissione si possono avere, ma forse non vuoi permetterli di venire fuori, e manifestarli. Le cause possono essere molteplici: la paura di una brutta esperienza, la paura del rifiuto sociale o semplicemente non voler cambiare la vostra comoda e ben conosciuta sessualità vanilla, per l’avventura di un altra totalmente sconosciuta, che a volte viene percepita come pericolosa.

Che non ci sia nulla che impedisca di essere sub: ad esempio, non riuscire a trovare il padrone giusto per te, la propria situazione famigliare, handicap fisico, ecc.

In breve, non basta solo la fantasia di essere sub. Per essere sub, devi sentirlo, voler esserlo, impegnarsi per diventarlo e che non ci sia niente che ti impedisca di essere sub.

4 . Per diventare sottomessa devo avere un Mentore ? .

Non necessariamente . Un Mentore BDSM , è una persona che istruisce, guida e in qualche misura conduce ad un altro a imparare un ruolo particolare o una tendenza BDSM . Si può anche favorire l’ apprendimento di un aspetto particolare di tale ruolo .

Anche se è conveniente avere un tutor non è necessario per introdursi nel BDSM , ci sono anche ottimi fonti di informazione in rete. È anche possibile chiedere aiuto e consigli ad altre sottomesse esperte su che sicuramente troverai in chats, forums e blogs… nella maggior parte dei casi troverai sempre qualcuna che avrà una risposta positiva alle tue richieste di informazioni e assistenza.

Se comunque decidi di cercare un Mentore, è raccomandabile informarsi bene prima di cadere in mani di persone non adatte al ruolo.

5. Se io sono sottomesso e dovrei esserlo sempre e con qualsiasi persona?.

NO. Qui stiamo parlando di sottomissione erotica, la sottomissione erotica non si pratica con chiunque,e tanto meno ovunque, di solito scattata in certi momenti e situazioni, non in qualsiasi momento. Quindi, per esempio, un atteggiamento dominante di chi non sa o è fuori contesto, è spesso percepito più come qualcosa di ridicolo che di eccitante.

citt. El Faro

Read more →

 
Nuovo Blog Personale

Nuovo Blog Personale

Nuova casa nuove cose, è in fase di prova l’area Blog personale, qui potete creare mini articoli, con una piccola foto (non esagerate con le foto potete aggiungere solo una!!!), tutto questo dal vostro profilo Social sotto la voce BLOG. Il resto lo lascio alla vostra creatività.

La funzionalità è in fase di Test quindi se avete qualche problema fatemi sapere tramite il forum delle Segnalazioni.

Baci

DP

Read more →